Transizione ecologica nel settore della ristorazione: in arrivo un milione di euro

da | 27 Lug 2022

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 168 del 20/07/2022 il decreto 6 maggio 2022 del Ministero delle politiche Agricole, Alimentari e Forestali in cui vengono resi noti i criteri per favorire la transizione ecologica nel settore della ristorazione.
La misura è volta a sostenere e incrementare l’offerta all’interno del settore della ristorazione di prodotti alimentari tipici a indicazione geografica e biologici, ma anche per migliorare la conoscenza dei prodotti alimentari tipici nelle regioni di riferimento.

transizione ecologica ristorazione

Transizione ecologica nella ristorazione: a chi si rivolge il decreto?

Sono ammessi a presentare istanza di agevolazione i seguenti soggetti:

  • Imprese di ristorazione con somministrazione di pasti rientranti nella tradizione culinaria regionale e nazionale;
  • Imprese ricettive, compresi gli agriturismi, con attività di somministrazione pasti rientranti nella tradizione culinaria regionale e nazionale;
  • Pubblici esercizi, compresi scuole e ospedali, con attività di somministrazione.

Criteri di ammissibilità

Al fine di risultare ammissibili al beneficio, i soggetti sopra indicati devono:

  • somministrare prodotti alimentari tipici provenienti dalla regione ove è ubicato l’esercizio o, in caso di necessità, da regioni limitrofe, nonché di prodotti a indicazione geografica e biologici;
  • promuovere la conoscenza da parte dei consumatori della storia e della cultura enogastronomica di ciascuna regione e provincia autonoma, di cui sono espressione i prodotti agricoli tradizionali.

Entro 60 giorni dalla data di pubblicazione del presente Decreto, sarà attuato relativo provvedimento da parte del MiPAAF con le specifiche inerenti il metodo di ripartizione del fondo, l’ammontare assegnato a ciascun territorio regionale e le modalità procedurali di richiesta.

Credito d’imposta: Investimenti 4.0

L'agevolazione prevede un credito d'imposta beni materiali 4.0 del: 40% delle spese ammissibili fino a € 2,5 milioni; 20% delle spese ammissibili fino a € 10 milioni; 10% fino a € 20 milioni. Inoltre prevede un credito d’imposta beni immateriali 4.0 del 20% delle...

leggi tutto

Credito d’imposta: Investimenti ordinari

L'agevolazione prevede un credito d'imposta del 6% delle spese ammissibili, nel limite massimo di 2 milioni di euro per i materiali e di 1 milione di euro per gli immateriali. A chi è rivolto il Credito d'imposta Investimenti ordinari? A tutte le imprese residenti in...

leggi tutto

Credito Futuro 2022

L'agevolazione Credito Futuro 2022 prevede un contributo a fondo perduto relativo all’abbattimento del tasso d’interesse applicato a finanziamenti stipulati per operazioni di acquisto macchinari/attrezzature/beni strumentali/hardware e software. Fino a € 10.000 di...

leggi tutto