Quali sono le differenze tra ristori e finanza agevolata?

da | 8 Feb 2021

In un periodo di enorme difficoltà sotto l’aspetto economico, finanziario e soprattutto sociale, il ruolo svolto dalla finanza agevolata rischia di essere percepito in maniera completamente errata.

La varietà di ristori e rimborsi stanziati negli ultimi mesi ha certamente acceso i riflettori su un settore, quello delle agevolazioni, molto spesso avvolto da dubbi e incertezze e valutato con grande cautela da imprese e professionisti.

ristori finanza agevolata

È necessario chiarire quali sono le differenze tra gli aiuti elargiti in questo periodo, che facilmente possono essere catalogati come straordinari in relazione all’attuale emergenza sanitaria, e il ruolo che riveste la finanza agevolata.

La differenza principale riguarda la motivazione che sta alla base di questi aiuti: estremizzando il concetto, i ristori hanno l’intento di fornire una sorta di indennizzo soprattutto alle categorie e alle aziende più colpite dalla pandemia, al fine di mantenerle “in sella” nel perdurare di questa crisi.

Qual è lo scopo della finanza agevolata?

La finanza agevolata ha come obiettivo una motivazione differente: l’intento principale è quello di supportare e finanziare gli investimenti delle aziende, attraverso diverse modalità e tipologie di contributi. Provando a sintetizzare si può quindi dire che i ristori si pongono l’obiettivo di chi attualmente “non può fare” mentre la finanza agevolata intende dare supporto a chi “vuol fare”.

Purtroppo, in questi ultimi mesi, alcuni enti hanno adottato strategie e modalità per elargire i ristori, utilizzando metodi di assegnazione molto simili a quelli attuati nel campo della finanza agevolata, aggiungendo di fatto ulteriore confusione a imprese e professionisti poco avvezzi a questo particolare settore. L’auspicio è che si possa tornare quanto prima a lavorare esclusivamente su temi veri, basati esclusivamente sulla crescita e sullo sviluppo delle aziende, al fine di provare a tornare lentamente ma gradualmente alla normalità.

Bando Demo: contributi a fondo perduto per moda e design

Regione Lombardia ha stanziato contributi a fondo perduto per le aziende del settore moda e design che intendono perseguire progetti volti alla valorizzazione dei propri valori strategici. L’agevolazione avrà un valore massimo di € 30.000,00, pari al 50% delle spese...

leggi tutto

Contributi a fondo perduto per le imprese esportatrici

Il 3 giugno 2021 riapre lo sportello online per richiedere finanziamenti di Sace Simest, finalizzati a supportare le imprese italiane esportatrici. Quali sono le tipologie di spesa ammesse? Patrimonializzazione Partecipazione a Fiere Internazionali, Mostre e Missioni...

leggi tutto

Regione Lombardia: in arrivo nuovi indennizzi per le imprese

Regione Lombardia ha comunicato di aver stanziato 167 milioni di euro da destinare come indennizzi per imprese, lavoratori e categorie più fragili. Le nuove misure nascono con lo scopo di integrare gli strumenti messi a disposizione dal governo e di rinforzare alcune...

leggi tutto
NEWSLETTER
Privacy Policy Cookie Policy
Privacy Policy Cookie Policy
Share This