Decreto cura Italia: poche le novità di rilievo sul fronte delle agevolazioni alle imprese

da | 20 Mar 2020

E alla fine “La montagna partorì il topolino”. Dopo tanta attesa è stato pubblicato il Decreto Cura Italia, un documento essenziale per fornire al sistema Italia delle nuove linee-guida da seguire per il rilancio, auspicabile quanto prima possibile, dell’economia nazionale.

decreto cura italia

La prima misura da citare riguarda l’art. 106, che deroga di convocare l’assemblea ordinaria per l’approvazione dei bilanci entro 180 giorni dalla chiusura dell’esercizio, non più 120 giorni. Inoltre, viene riconosciuta la possibilità di effettuare assemblee e votazioni in modalità telematica. Pertanto chi vorrà fruire dei Crediti d’Imposta avrà tutto il tempo necessario per determinarne gli importi e provvedere alla realizzazione della documentazione obbligatoria a supporto.

Un’altra importante novità riguarda il bonus pubblicità: è stata abolita, limitatamente al 2020, la necessità di usufruire dell’agevolazione su base incrementale (vigeva l’obbligo di aumentare tali spese di almeno l’1% rispetto all’anno precedente), fissando inoltre al 30% l’aliquota unica relativa al credito d’imposta spettante. La comunicazione telematica potrà essere presentata dal 1 al 30 settembre 2020, rendendo comunque valide le presentazioni già inoltrate.

Sono stati stanziati 50 milioni di euro per un Credito d’imposta dedicato alla sanificazione degli ambienti e degli strumenti di lavoro. Il Governo intende riconoscere un credito d’imposta del 50%, nel limite massimo di 20.000 euro, per le imprese che sosterranno queste spese nel periodo d’imposta 2020. Il Ministero dello Sviluppo Economico chiarirà entro 30 giorni criteri e modalità di applicazione e fruizione di questa misura.

È stato istituito inoltre un credito d’imposta per botteghe e negozi, nella misura del 60%, relativo al canone di locazione per il mese di marzo 2020 per immobili rientranti nella categoria C1.

Il Bonus Fiere

È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 164 del 15 luglio 2022 il tanto atteso Bonus Fiere, disposizione per favorire la partecipazione a manifestazioni fieristiche internazionali organizzate in Italia. L’articolo 25bis della Legge 91/2022 (convertita con...

leggi tutto

Efficienza energetica

La misura consiste in un contributo finalizzato a sostenere le MPI che, a seguito dell’aumento dei costi dell’energia, vedono aggravato il loro contesto economico. L'agevolazione prevede un contributo a fondo perduto a parziale copertura delle spese sostenute pari al...

leggi tutto
NEWSLETTER
Privacy Policy Cookie Policy
Privacy Policy Cookie Policy